Data:
Categoria:
Ubicazione:
Numero:
22/06/2021
Cultura
Piazza Liberta, 12
6729
 
Giovanni Fracasso
riceve su appuntamento - 0444476543   -

GINEVRA DI MARCO CANTA LUIGI TENCO
L'assessore alla Cultura Giovanni Fracasso e il sindaco Alessia Bevilacqua: "Evento speciale martedì 6 luglio nella Chiesa di Villaggio Giardino. Va in scena PostoUnico, con un raffinatissimo concerto in cui Ginevra Di Marco, una delle più raffinate interpreti del panorama musicale italiano rilegge la musica di Luigi Tenco con gli occhi dell’oggi e della sua storia artistica" - L'evento è a pagamento (costo 10 Euro) ed è necessaria prenotazione.

newsletter

Facebook
Twitter
Rivista inArzignano

calendario
Iscriviti alla newsletter Seguici su
Facebook
Seguici su
Twitter
Scarica la
rivista
Calendario 
eventi

Il Grande Festival artistico PostoUnico (6° Festival della Musica nei luoghi dell'arte) fa tappa ad Arzignano nella Chiesa di Villaggio Giardino. Martedì 6 luglio alle ore 21 va in scena GINEVRA DI MARCO con "QUELLO CHE CONTA - Ginevra canta Luigi Tenco TOUR 2021"

L'evento è a pagamento (costo dell'ingresso 10 euro) 
PRENOTAZIONI (mail): festival@postounico.it
INFO (tel): 0444-720241  - 
www.postounico.it
Parcheggio: Piazze e vie di Villaggio Giardino
In caso di maltempo lo spettacolo si terrà al Teatro Mattarello di Arzignano



Luigi Tenco è dentro di noi, da sempre.
Ginevra Di Marco
Il percorso di ricerca musicale di una delle più raffinate interpreti italiane fa tappa nel songbook di Luigi Tenco in un tour dal vivo, tra classico e contemporaneo, realizzato con la complicità di Francesco Magnelli e Andrea Salvadori.




Approda tra le parole e i suoni di Luigi Tenco il viaggio di ricerca musicale di Ginevra Di Marco, che nell’estate 2021 porta in tour in tutta Italia il suo nuovo concerto Quello che conta, tratto dall’omonimo album uscito negli ultimi mesi.


Ginevra Di Marco, considerata univocamente una delle più interessanti interpreti del panorama italiano, è affiancata dagli inseparabili compagni d’avventura Francesco Magnelli e Andrea Salvadori.


Il concerto e l’album sono una tappa del percorso di esplorazione musicale intrapreso dai primi anni 2000 che l’ha portata a incontrare autori del calibro di Domenico Modugno, Violeta Parra, Mercedes Sosa oltre a personaggi della cultura internazionale come Margherita Hack, Luis Sepúlveda e Carmen Yanez.


In Quello che conta Ginevra Di Marco fa sue le canzoni di Tenco, vestendole con un nuovo abito musicale: un delicato equilibrio che non tradisce lo spirito originale ma le rinnova, permettendo sempre alla loro essenza più profonda di affiorare ed esprimersi in maniera completa in occasione degli spettacoli dal vivo.


Come racconta la stessa artista nella copertina del cd: “Luigi Tenco è dentro di noi, da sempre. Inserito e cantato anche nei dischi degli ultimi anni, è stato un grande punto di riferimento. Sempre lontano dalle mode e dai linguaggi scontati, abitava un mondo dove sperimentava soluzioni inedite e personali mescolando stili e suggestioni con il piglio e la sensibilità di uno che sta guardando oltre. Scriveva quello che sentiva, autentico nei turbamenti d’amore e nelle canzoni/manifesto di contestazione. Disertore, più che
combattente, ma senza paura. Tenco fa parte di quel bagaglio di conoscenze e di emozioni con cui siamo cresciuti da piccoli, che abbiamo rifiutato in adolescenza e che abbiamo ritrovato ancora, da grandi, quando volgi lo sguardo indietro a cercare di capire di cosa sei fatto.”


In questo punto si condensa la grande magia di questo lavoro: Ginevra Di Marco non vuole “ricantare” Luigi Tenco, ma ne rilegge la musica con gli occhi dell’oggi e della sua storia artistica.




GINEVRA DI MARCO è una delle più raffinate interpreti del panorama italiano.
La sua esperienza spazia dalle sonorità trasversali e ricercate dei CSI, di cui era una della anime e con cui ha condiviso dieci anni di storia artistica, alla world music, fino alla rilettura di alcuni dei nomi del cantautorato italiano. La sua ricerca – costante – è guidata dall’istinto e dalla voglia di esplorare, di riportare alla luce, di dare nuova vita. Come un’esploratrice della musica, Ginevra scende là dove non va nessuno per riportare alla luce rarità: gioielli tanto misteriosi quanto straordinari, che con la sua voce ritrovano linfa e vitalità.
Tra le numerose collaborazioni di questi anni non si possono dimenticare quelle con Margherita Hack, con Luis Sepúlveda e Carmen Yanez, con Cristina Donà, il progetto permanente Stazioni Lunari (con Cisco, Cristiano Godano, Simone Cristicchi, Giovanni Lindo Ferretti, Teresa De Sio, Piero Pelù, Morgan, Paola Turci, Brunori Sas, Carmen Consoli e Max Gazzè), ma anche quelle “a distanza” mediate solo dal tempo con Mercedes Sosa, Violeta Parra, Domenico Modugno e oggi Luigi Tenco.
Tra i riconoscimenti ricevuti il Premio Ciampi nel 1999 e il Premio Tenco vinto nel 2000, 2009 e 2017.
Nel suo percorso artistico Ginevra continua ad incrociare volti, suoni, memorie, e fa suoi canti in lingue diverse, si confronta con artisti del panorama nazionale e internazionale in un continuo scambio musicale e umano.


FRANCESCO MAGNELLI, pianista, compositore e arrangiatore, fa parte della storia artistica di gruppi come Litfiba, CCCP e CSI per i quali ha composto e arrangiato molte canzoni. Finito il percorso con il Consorzio Suonatori Indipendenti, ha ideato Stazioni Lunari, spettacolo musicale itinerante al quale prendono parte ogni volta autori e musicisti sempre diversi, che interagiscono tra di loro in una fusione musicale che travalica stili e generi. È produttore artistico dei dischi di Ginevra Di Marco per la quale ha curato sempre gli arrangiamenti e il profilo artistico, in una comunione di pensiero e di progettualità che li vede insieme dal 1993.


ANDREA SALVADORI, è un musicista trasversale, eclettico e di rara sensibilità, capace di spaziare dai palcoscenici dei concerti a quelli teatrali. Tra le sue collaborazioni infatti si trova quella con la Compagnia della Fortezza di Volterra, diretta da Armando Punzo, la più prestigiosa e longeva esperienza di teatro-carcere in Italia, di cui Salvadori è drammaturgo musicale. Nel 2018 ha vinto il Premio Ubu per il miglior progetto musicale con Beatitudo.
 
Condividi su 
4031 amici iscritti alla newsletter
Arzignano Dialoga v.5.0
©2009-2019 Comune di Arzignano - C.F. e P.IVA: 00244950242 - NITT nucleo di innovazione tecnologica per la trasparenza    
Per suggerimenti e commenti sul progetto contattare questo indirizzo: info@arzignanodialoga.it
privacy policy - cookie policy