Data:
Categoria:
Ubicazione:
Numero:
14/10/2020
Cultura
Piazza Liberta, 12
6255
 
Giovanni Fracasso
riceve su appuntamento - 0444476543   -

Nasce Minimaker: progetto unico in Italia
Il sindaco Alessia Bevilacqua e l’assessore alla Cultura Giovanni Fracasso: “I ragazzi della robotica coordinati dal professor Bruno Bruna hanno dato origine ad un progetto all’avanguardia, Minimaker, grazie al quale la nostra Biblioteca Bedeschi diventerà, prima in Italia, non solo distributore di contenuti, ma anche creatore di contenuti che saranno distribuiti gratuitamente su Amazon, Google Play e App Store"

newsletter

Facebook
Twitter
Rivista inArzignano

calendario
Iscriviti alla newsletter Seguici su
Facebook
Seguici su
Twitter
Scarica la
rivista
Calendario 
eventi

"Questi giovani brillanti -aggiungono il sindaco Bevilacqua e l'assessore Fracasso- sono il nostro futuro e hanno saputo cogliere dai ‘limiti’ del Covid un’opportunità per rilanciarsi e contemporaneamente diventare protagonisti nella loro scuola, nella nostra città e, perchè no, nel web”. Sabato 17 ottobre alle ore 11 al Teatro Mattarello la presentazione del progetto

Ad Arzignano nasce Minimaker, un progetto unico in Italia, con il contributo del Comune di Arzignano e di Acque del Chiampo. Minmaker nasce da ART (Arzignano Robotic Team) e dai suoi successi nella partecipazione alla First Lego League, campionato mondiale a squadre di robotica educativa. ART ha infatti raggiunto il 9° posto assoluto il primo anno (su 178 squadre provenienti da tutta Italia) e lo scorso anno è stata l'unica squadra del NordEst a qualificarsi per la finale nazionale (poi saltata a causa del Covid-19) sia nella programmazione robotica sia nel progetto scientifico (una rivisitazione del parcheggio interno della Zanella in cui si conservavano i  posti auto e viene aggiunto un piano soprastante per la ricreazione dei ragazzi, che attualmente manca). Il progetto ora cambia e diventa Minimaker.

“Ci siamo prefissati l’obiettivo di raggiungere più ragazzi, non solo quelli della squadra di robotica -ci spiega l’ideatore e coordinatore del progetto prof. Bruno Bruna- e per questo l'idea originaria era di istruire un gruppo di ragazzi che poi sarebbero diventati tutor per i loro compagni conducendo corsi sulla tecnologia, originando un effetto a catena e sfruttando la didattica peer to peer.
Purtroppo anche in questo caso il covid 19 ci ha costretto a cambiare il progetto e... l'abbiamo reso ancora più grande!
L'idea è quella di raggiungere il maggior numero di ragazzi (adolescenti) possibile, e non essendo possibili dei corsi in presenza abbiamo pensato di diffondere la tecnologia tra i ragazzi con degli ebook”.

Il professor Bruna lavorerà con due gruppi di autori affrontando in questo primo anno un linguaggio di programmazione molto potente e molto "didattico" come Python e i ragazzi contribuiranno con la stesura di decine di programmi che saranno il filo conduttore dell'ebook, facendo in modo che chi vorrà imparare a programmare in Python (ragazzi e adulti alle prime armi) avrà a disposizione una guida dal linguaggio semplice e soprattutto contenente centinaia di esempi di codice, dato che è noto che si impara a programmare analizzando esempi di codice già scritto piuttosto di leggere centinaia di pagine ci concetti teorici.

“In questo -aggiunge il prof. Bruna- modo la nostra Biblioteca diventerà, prima in Italia, non solo distributore di contenuti ma anche AUTORE di contenuti.
Gli ebook prodotti saranno messi nei principali e-store come Amazon, Google Play libri e App Store e saranno scaricabili gratuitamente.
Questo progetto unico in Italia (anche perché ebook sulla tecnologia specifici per i ragazzi non ci sono, se non qualche raro caso comunque scritti da adulti mentre qui saranno i ragazzi stessi a scriverlo per i loro coetanei), della cui progettazione didattica si è occupato il professor Bruno Bruna, i maker e gli insegnanti dell'Associazione Culturale Connessioni Didattiche, è inserito nel progetto Crescere della Biblioteca di Arzignano ed è stato reso proprio dall'assessore alla Cultura di Arzignano Giovanni Fracasso che, con il comune, non ha mai fatto mancare l'appoggio ad ART, e Acque del Chiampo che per il terzo anno consecutivo contribuisce alle spese, così come il Comune di Arzignano a cui va il mio personale ringraziamento e quello dei ragazzi e dei loro genitori!”

Dal punto di vista pratico qui sotto la sintesi:

ART si evolve e diventa Minimaker!


Ragazzi volete far parte di un grande progetto editoriale? Volete diventare autori di un ebook sulla tecnologia?
Due team scriveranno un ebook per tutti, ragazzi e non, con un linguaggio accessibile e comprensibile.
Sarà distribuito gratuitamente su Amazon, Google Play e App Store!
 



Caratteristiche:


Da ottobre
Online!
Al mercoledì o giovedì (2 gruppi 1 giorno a settimana)
Dalle 15:00 alle 18:00
Ragazzi/e dai 10 - 14 anni (dalla 5nta elementare alla 3rza media)
Il laboratorio è gratuito!

GLI SPONSOR
Oltre al Comune di Arzignano come sponsor abbiamo Acque del Chiampo (per il terzo anno consecutivo) e Comau di Torino che costruisce bracci robotici industriali e che ha progettato Edo, braccio robotico educativo che porteremo in biblioteca e sarà oggetto dei primi corsi in presenza che potremo fare (speriamo a breve) con i ragazzi

PRESENTAZIONE PRESSO IL TEATRO MATTARELLO DI ARZIGNANO

SABATO 17 OTTOBRE 2020 ORE 11:00 
Attenzione: sabato 17 ottobre 2020 durante la presentazione del progetto saranno rese note le modalità di iscrizione.
I posti disponibili sono 12 per ciascun gruppo, quindi un totale di 24 ragazzi.
Nel caso di un numero maggiore di iscrizioni varrà l'ordine cronologico di invio del modulo di iscrizione!

Sotto: Il sindaco Alessia Bevilacqua e il vicesindaco Enrico Marcigaglia in visita al lavoratorio Art (foto scattata prima dell'emergenza Covid-19)

 
Sotto:i ragazzi premiati alla selezione NordEst di Rovereto (foto scattata prima dell'emergenza Covid-19)


Sotto: il professor Bruno Bruna